Accoglienza

“Venite in disparte e riposatevi un poco” (Mc.6,31) Questo è l’invito di Gesù ai suoi Apostoli dopo che avevamo predicato in suo nome. Il Nuovo Testamento ci dice che Gesù si ritirava frequentemente sulla montagna  a pregare.

Molte persone, oggi, sentono il bisogno di “lasciar tutto da parte”. Il lavoro, lo stress, l’attività febbrile, per far combinare tutto ci distolgono dal pensiero di Dio: e quando abbiamo troppo da fare, spesso mettiamo da parte la nostra vita spirituale. Ci rendiamo conto che non dedichiamo tempo alla preghiera, alla lettura della Parola. Trascuriamo il nostro dialogo col Signore.

San Benedetto ci dice che “gli ospiti devono essere accolti come Cristo” (Reg. 53,1). Così i nostri Monasteri di Faenza e Bagno a Ripoli offrono l’opportunità di fermarsi un momento col Signore.

Abbiamo gruppi che si riuniscono una volta al mese, oppure altri che si ritrovano ogni settimana per riflettere e dialogare sulle Sacre Scritture, per pregare e condividere le riflessioni. Vengono anche gruppi dalle parrocchie per preparare i ragazzi a ricevere i Sacramenti.

Ma siamo disponibili pure ad accogliere, per alcuni giorni, ragazze che vogliano trascorrere un periodo di discernimento, meditare sulla propria vita, sulle proprie scelte, Soprattutto, il Monastero è il luogo dove si può pregare. Le ospiti sono invitate a partecipare con le monache al Divino Ufficio  che si svolge nella giornata e alla Santa Messa.

A loro richiesta possono essere seguite da una monaca per la riflessione e la meditazione.